Le scenografie di Cristiano Cascelli per Le Città Invisibili. Semplicità opulenta.

Ma com’è il palazzo di Kublai Kan? Come si può rendere in un ambiente minimalista, dove sono le parole e le azioni a fare la storia?