Un’intervista di Roma Tre Radio su Le Città Invisibili

Ecco l’intervista a Roma Tre Radio!

Prosegue il progetto de Le Città Invisibili

Le città che si possono solo immaginare…

Le Acque delle Camene

Una performance dedicata all’acqua nella Giornata Mondiale dell’Acqua 2018, nel Parco degli Acquedotti a Roma.

3 e 4 aprile Ar.Ma Teatro DOIT FESTIVAL dal 10 al 15 aprile TEATRO SALA UNO LE CITTA’ INVISIBILI di Italo Calvino

A Roma a Ar.Ma Teatro per il Doit Festival (3 e 4 aprile) e al Teatro Sala Uno (dal 10 al 15 aprile) viene presentato da Argillateatri con nuovi interpreti lo spettacolo Le Città Invisibili di Italo Calvino,… Continua a leggere

È Tutto Arte. Residenza artistica e creativa a Villa De Sanctis

Una residenza che amalgama arti e cultura

I gesti antichi delle Città Invisibili

Gesti nuovi, gesti antichi, gesti magici

La città cui tende il mio viaggio è discontinua…

La città perfetta esiste e sta nascendo

Di nuovo in scena Le Città Invisibili

In scena un nuovo studio dello spettacolo.

Le Città Invisibili. Quando il costume è una trasformazione.

I costumi in un continuo dialogo di culture e di memorie.

Il viaggio e il sogno che ci portano alle Città Invisibili

Lo spettacolo non ha un tempo o un luogo specifici, è la provenienza da regioni lontane, steppe, deserti, montagne, mari a uniformare la narrazione che si suddivide in quattro macroscene

Le Città Invisibili. Calvino, il teatro, il sogno.

Le Città Invisibili è un diario di viaggio in luoghi straordinari. La storia è incentrata sugli incontri tra l’anziano imperatore tartaro Kublai Kan e il giovane Marco Polo, mercante veneziano, giunto alla sua corte.

Ovunque libereremo la pace attraverso la poesia e la poesia, di certo, libererà noi!

La pace, si sa, cerca luoghi ove insediarsi con tutte le infinite opportunità che porta con sè.La pace chiede strade, piazze ed anime dove fermarsi.
La poesia, a sua volta, è incontenibile, esce dalla penna o dalla tastiera e si moltiplica, sfugge, si annida e celebra ogni cosa che tocca.