L’Associazione di volontariato The Way to the Indies – Argillateatri  ha da sempre l’obiettivo di creare un legame fra il mondo del teatro, delle performing arts, dell’espressione artistica, delle testimonianze e della conoscenza e quello del volontariato sociale e culturale, proponendo progetti dedicati all’educazione, alla scuola, al disagio (minori, migranti, etc.), alla tutela del patrimonio librario, all’ambiente, alle tecniche di integrazione psico-corporea che stimolano e forniscono gli elementi basilari dell’apertura interiore.

Quest’anno abbiamo lavorato sul territorio di Tor Sapienza per portare un’apertura alla diversità culturale dopo gli scontri con i migranti. Dapprima con un lavoro con i ragazzi per la costruzione di maschere ed elementi per la parata del Carnevale e successivamente  con la rassegna dell’Estate Romana La Città Dadisé – La Roma dei segni differenti portando una rassegna ed un lavoro con i ragazzi per il carnevale.

  • Come tutti gli anni abbiamo collaborato con l’Associazione inglese Peace one day, l’ONU e l’Unicef, all’omonimo progetto internazionale in occasione della Giornata Mondiale della Pace celebrandola il 21 settembre con l’iniziativa Poesie per la Pace, giunta al suo quarto anno consecutivo;
  • abbiamo coinvolto gli abitanti di quartieri e paesi con spettacoli a loro dedicati e con laboratori di creatività destinati ai bambini;
  • abbiamo proseguito nella realizzazione del progetto Tenda Blu di Genzano, uno spazio per il lavoro creativo, un ambiente per entrare in relazione con la terra e con i cicli della natura, un territorio che si trasforma e ci insegna a trasformarci condividendo idee, i progetti, le attività, un luogo dove la cultura si fa libera.

 

Con il tuo cinque per mille puoi  aiutarci a proseguire nel proporre le attività culturali che portiamo avanti da anni.

Puoi fare rete con noi per provocare scambi di idee, di intuizioni e confronti, per mettere in campo buone pratiche di resistenza e nuove proposte, occasioni, pretesti e progetti  nei nostri territori, nelle città, ovunque.

Puoi condividere il nostro immaginario ed i nostri contenuti; partecipare alla realizzazione di progetti reali che ti rendono promotore dei tuoi stessi sogni.

Con il tuo cinque per mille puoi offrire qualcosa di più di un abbraccio o di un obolo a chi si trova nel disagio: il rispetto, l’attenzione e qualche strumento in più per poter proseguire e, magari, riuscire a cambiare il rapporto con la vita.

 

Il cinque per mille non è una tassa aggiuntiva, ma è la tua personale possibilità di scegliere a chi destinare parte delle tue tasse, che andrebbero comunque allo Stato.

Bastano la tua firma e il nostro codice fiscale: 04572261008.

 

Il tuo 5 x 1000 al volontariato culturale di Argillateatri

Quest’anno con la tua Dichiarazione dei Redditi (730, Unico, CUD) sostieni il volontariato culturale di Argillateatri. Scoprirai i laboratori creativi per minori, le attività contro la dispersione scolastica, la salvaguardia del patrimonio librario e l’arte randagia dedicata alla cura degli animali abbandonati!

Argillateatri continua nel suo lavoro con i minori con problemi di relazione. Un lavoro che nasce dalla consapevolezza che la creatività, l’arte, il teatro e, più in generale, la narrazione, siano alla base della ri-costruzione delle identità “liquide” e rappresentino il modo migliore persconfiggere violenza e bullismo.

Da due anni, con i laboratori nei Centri Diurni o nelle scuole offriamo, ascolto, scambiamo saperi e cresciamo grazie anche alle straordinarie visioni che ci offrono i ragazzi.

Argillateatri sta tentando di salvare il suo patrimonio librario di grande valore, raccolto nel corso di oltre trentacinque anni, ampliato con donazioni, lasciti e rarità (la Biblioteca di Argillateatri, riconosciuta dalla Regione Lazio: ottomila volumi di cui la maggior parte riguardanti il teatro e le arti performative) dalla distruzione dopo che lo spazio trovato lo scorso anno e minuziosamente ristrutturato con un grande sforzo economico, è venuto meno per problematiche territoriali. Di nuovo senza casa libri e rarità, riviste e volumi introvabili continuano nel loro peregrinare ed hanno ora bisogno di un urgentissimo lavoro di recupero e conservazione.

Argillateatri da quest’anno è impegnata nel progetto ArteRandagia che si propone di mettere l’arte (e gli artisti) al servizio della cura degli animali abbandonati raccogliendo fondi e sostentamento per i randagi ospitati in un grande terreno ad Anticoli Corrado.

Ora che hai scoperto tutte queste novità puoi decidere di destinare il tuo 5per mille alle attività di volontariato culturale di Argillateatri!

Il cinque per mille non è una tassa aggiuntiva, ma è la tua personale possibilità di scegliere a chi destinare parte delle tue tasse, che andrebbero comunque allo Stato.

Bastano la tua firma e il nostro codice fiscale.

Ricorda il nostro codice fiscale: 04 57 22 61 008
e, se vuoi, coinvolgi anche i tuoi amici.

________________________________________

Destinare il 5 per mille è veramente molto semplice!

Nel modulo della Dichiarazione dei redditi (730, CUD, Unico) trovi un riquadro per il 5 per mille:

Firma nel primo riquadro a sinistra “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, ecc”.

Riporta sotto la tua firma il codice fiscale di The Way to the Indies: 04572261008.

Stampa questo promemoria e portalo al tuo commercialista!!!!

________________________________________

Maggiori informazioni sul 5 per mille.

Il 5 per mille dell’IRPEF è un costo aggiuntivo per il contribuente?

No. Se il contribuente non firma nell’apposito riquadro del 5 x 1000, questo rimane allo Stato. Firmando uno dei riquadri presenti nei moduli per la dichiarazione dei redditi e inserendo il codice fiscale dell’associazione prescelta il contribuente sceglie a chi destinare questa quota.

Il 5 per mille sostituisce l’8 per mille?

La scelta di destinare il 5×1000 e l’8 per mille non sono in alcun modo alternative fra loro; si possono scegliere indipendentemente l’una dall’altra.

Cosa devo fare per donare il mio 5 per mille all’Associazione di Volontariato The Way to the Indies – Argillateatri?

E’ semplicissimo: basta firmare nel riquadro di pertinenza delle onlus, (il primo in alto a sinistra intitolato “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, …”) e specificare il codice fiscale di The Way to the Indies (04572261008) nello spazio sotto la firma.

Che succede se firmo soltanto senza indicare il codice fiscale?

Se non viene indicato il codice fiscale il tuo 5 x mille non sarà destinato ad Argillateatri.

Dove posso avere tutte le informazioni sulla normativa che regola il 5 per mille?

Basta andare sul sito dell’Agenzia delle Entrate all’indirizzo http://www.agenziaentrate.it.

Il tuo 5 per mille alla cultura e al patrimonio del libro

Con la tua Dichiarazione dei redditi (730, Unico, CUD) puoi fare molto per la cultura.

ORA PUOI DECIDERE DI DESTINARE IL TUO 5 PER MILLE ALLA BIBLIOTECA DI ARGILLATEATRI!

Il cinque per mille non è una tassa aggiuntiva, ma della tua personale possibilità di scegliere a chi destinare parte delle tue tasse, che andrebbero comunque allo Stato.

Bastano la tua firma e il nostro codice fiscale

RICORDA IL NOSTRO CODICE FISCALE: 04 57 22 61 008

Argillateatri custodisce un patrimonio librario di grande valore, raccolto nel corso di oltre trentacinque anni, ampliato con donazioni, lasciti e rarità, ottomila volumi di cui la maggior parte riguardanti il teatro e le arti performative sta rischiando di andare perso, distrutto.

La Biblioteca di Argillateatri ed il suo centro di documentazione sono un prezioso bene culturale composto, fra l’altro, da libri d’epoca, riviste e volumi introvabili di teatro, cinema, arte e varie altre edizioni di grande importanza per il territorio e la memoria e che per lungo tempo è stato un punto di riferimento e di aggregazione, da quattro non ha più uno spazio per accogliere i libri ed i loro lettori.

Ora abbiamo bisogno di ognuno di voi per portare avanti un intervento reale ed urgente affinché venga risolto il problema della conservazione del patrimonio di questa Biblioteca, riconosciuto dalla Regione Lazio e venga restituita a tutti gli appassionati del libro la possibilità di usufruire di una raccolta rara, dinamica e ricca di materiale introvabile.